_D3C4983_2.jpg

Anima Condivisa

Palais Mamming Museum a Merano, in collaborazione con Kunsthalle West, ospita al terzo piano il progetto fotografico ANIMA CONDIVISA della Performer Silvia Morandi, della Documentarista Alexandra Kaufman e di un piccolo balestruccio rondinino. La mostra è a cura di Miroslava Hajek.

Il 30 settembre nel corso di un soft opening le artiste e la curatrice saranno presenti in mostra per un incontro con gli spettatori interessati dalle 10.00 alle 17.00; alle 18.00 avverrà una breve presentazione al pubblico.

L’esposizione sarà visitabile fino al 06 gennaio 2022, accompagnata da un programma di incontri, performance, workshop.

Per tutti gli eventi i posti sono limitati; si richiede la prenotazione all'indirizzo info@silviamorandi.com

L'incontro tra Silvia Morandi, Alexandra Kaufmann ed un piccolo volatile rivela il corpo come luogo in cui ritrovarsi.

L'azione sfida qualsiasi analisi, in quanto in parte si trova nel regno in cui le parole ancora non esistono.

Ci si deve collegare alle mani erranti della natura per poter scoprire quello che possiamo chiamare anima condivisa.

 

Miroslava Hajek

 

«Da tutto quanto si è detto risulta che ogni essere che si trova nell'universo, a seconda della sua natura e costituzione, contribuisce alla formazione dell'universo col suo agire e con il suo patire.»

Plotino, Enneadi

Nel giugno 2020 la Performer Silvia Morandi inizia ad allevare un balestruccio rondinino caduto dal nido, in quanto il Centro Avifauna in quel momento era chiuso. Affascinata dalla gentilezza di un essere tanto piccolo quanto profondamente connesso e vitale, l’artista accoglie il suggerimento della Curatrice Miroslava Hajek e realizza un progetto fotografico in collaborazione con la cara amica Alexandra Kaufmann, documentarista di Monaco particolarmente sensibile in relazione alla tutela degli animali.

Ogni scatto presente in mostra restituisce una traccia viva e vibrante di tale esperienza ed induce a cogliere il battito d'ali che ha originato il tutto.

Attualizzando temi e domande che attraversano l’arte contemporanea, il progetto invita ad integrare nuove forme di connessione con la Natura e coltivare pratiche attive di tutela dell’ambiente, ascolto e consapevolezza.

 

 

Progetto fotografico a cura di Miroslava Hajek

Performance di Silvia Morandi ed un piccolo balestruccio rondinino

Foto di Alexandra Kaufmann

Color grading di Daniel Kraus

Informazioni e prenotazioni: silviamorandi.com; info@silviamorandi.com

 

Palais Mamming Museum, Piazza Duomo 6, 39012 Merano. tel. 0473 270038; www.palaismamming.it

La presente iniziativa è stata realizzata con il supporto della Provincia Autonoma di Bolzano, Ufficio Cultura Italiana