spielen

1 SPIELEN_ Silvia Morandi _benemalen .jpg

 

In SPIELEN la performer Silvia Morandi interagisce con un'ocarina di terracotta, ricordo d'infanzia ricevuto da una persona molto cara. SPIELEN in tedesco significa giocare e anche suonare. L'ocarina rimanda al gioco come possibilità di suonare una musica segreta: la musica di un corpo che vibra, si muove, respira.

Una drammaturgia non lineare assimila il fremito passionale di un corpo che tocca, suona l'ocarina, le forme stilizzate di un burattino in movimento, la fibrillazione compulsiva dell'interazione con presenze oscure ed imperscrutabili.

Coreografia ed interpretazione: Silvia Morandi

Choreography advisor: Michele Fucich

Video: benemalen film

In German this means playing, including playing an instrument. As performer, Silvia Morandi interacts with a terracotta ocarina, the childhood memory of a loved one. The indissoluble bond with the instrument/sensor amplifies the secret presence of the body/music, the memory, the fibrillation of dark forces. Using a video game aesthetic, the division into four screens fragments the body’s unity in movement while the psychedelic fluorescence of the colours enhances its immaterial presence.

Performance by Silvia Morandi

Choreography advisor: Michele Fucich

Video: benemalen film

261682840_479838780179226_5331236625511744531_n.jpg
jez.jpg
60 dkgkh.jpg